Archivio per la categoria ‘Terza Divisione’

La gara di spareggio della Finale di Campionato vide vincitori i felsinei che sconfissero il Toro per 1-0. Questa è la cronaca del Littoriale:

Il Bologna vinse in questo modo il suo secondo scudetto. Questi invece sono gli altri risultati di campionato del 7 luglio:

Il Campionato Meridionale fu vinto dal Lecce che sconfisse il Taranto e si qualificò al primo campionato di Serie B a girone unico.

Nel Girone A il Padova ha la meglio su Triestina e Dominante e viene ammessa al primo campionato di Serie A a girone unico. Nel Girone B il Napoli grazie a una vittoria per 5-0 nello scontro diretto riesce a condannare la Biellese alla retrocessione in Serie B ma nello scontro all’ultima giornata contro la Lazio pareggia 0-0 con il risultato che partenopei e laziali sono appaiate all’ottavo posto a pari merito. Ci vuole quindi uno spareggio per stabilire quali delle due squadre giocherà in Serie A che finisce 2-2. Alla fine grazie all’allargamento del campionato a 18 squadre entrambe vengono ammesse alla Serie A insieme alla Triestina nona nell’altro girone.

In Finale giungono Torino e Bologna. Bologna vince la prima partita per 3-1 ma nel ritorno i torinesi vincono 1-0 raggiungendo i felsinei a quota 2 punti in classifica. Ci vorrà quindi uno spareggio per determinare il campione.

Per quanto riguarda la Prima Divisione (Nord) Spezia, Parma e Monfalcone vengono ammesse in Serie B. Nel campionato meridionale (Prima Divisione Sud) si stanno disputando i gironi di semifinale. Le vincenti dei due gironi si contenderanno l’ultimo posto disponibile per la Serie B (e il titolo di campione meridionale) in finale. 

A quattro giornate dal termine Bologna e Torino vincono matematicamente il girone e dunque si contenderanno lo scudetto nella finale. Lotta per l’ottavo posto tra Livorno, Dominante, Padova, Triestina (Girone A) e Napoli, Biellese, Lazio e Venezia (Girone B).

A fine aprile Torino e Bologna dominano entrambi il proprio girone (la prima il girone A, la seconda il Girone B) e con ogni probabilità, a meno di possibili rimonte, saranno le finaliste del campionato italiano. Matematicamente salve: Torino (Girone A), Bologna, Juventus e Ambrosiana-Inter (Girone B). Matematicamente retrocesse: nessuna. Quelle più in lotta per l’ottavo posto: Livorno, Padova, Dominante, Triestina (Girone A), Biellese, Napoli, Pistoiese, Lazio e Verona (Girone B).

Nota: i risultati delle partite di dicembre, gennaio e febbraio non sono per ora disponibili. Passiamo quindi ai risultati delle partite di marzo.

A inizio marzo il Torino è in testa nel Girone A con tre punti di vantaggio sul Milan e quattro sull’Alessandria. Oltre ad esse c’è il Modena quarto che, seppur troppo lontano per sperar ancora nel primo posto, ha un distacco di sette punti rispetto alla zona retrocessione (9°-16° posto) e quindi ha praticamente ipotecato la salvezza. Dietro di esse un gruppetto di squadre che possono ancora sperare di arrivare tra le prime otto e qualificarsi al nuovo campionato di massima serie a girone unico. Tra queste in netto calo la Pro Patria che nella prima parte del campionato era tra le prime in classifica ma che a meno di cali improvvisi dovrebbe farcela a qualificarsi alla Serie A. A fine marzo il Torino ha aumentato il suo distacco su Milan e Alessandria, subito dopo Roma e Modena e poi Pro Patria e Dominante. L’ottavo posto, l’ultimo che dà accesso alla Serie A,  è condiviso tra Livorno e Padova (19 punti). Ultimo il Prato con soli 10 punti.

Il Girone B è dominato dal Bologna, subito dietro la Juve, seguono Ambrosiana-Inter e Brescia.  Le posizioni dalla 5° all’8° sono occupate da Genoa, Pro Vercelli, Cremonese e Biellese. Rischiano di non farcela Napoli, Lazio, Venezia e Verona, praticamente già retrocesse Fiorentina e Reggiana. 

Nel mese di novembre è lotta accesa per il primo posto nel girone A tra Torino, Milan e la sorpresa Pro Patria con i torinesi in leggero vantaggio. Nel Girone B c’è un altra sorpresa: la provinciale Brescia che riesce a tenere testa a grandi del calcio come Juventus e Bologna; a quasi fine mese Brescia, Juve e Bologna sono tutte e tre in testa con undici punti. Ricordiamo che il primo posto vale la finale per lo scudetto.

Per quanto riguarda la lotta salvezza il campionato è appena iniziato quindi un pò tutte rischiano di retrocedere.

 Poco da dire sulle serie minori.